Calma apparente

Rieccomi. A contare i danni di un'altra tempesta, l'ennesima. Ogni volta pare sempre più grossa, devastante. E io a costruire argini sempre più alti, ma che si riveleranno perlopiù inutili. Ho costruito la mia vita in una zona a rischio, che ci posso fare… E come gli abitanti di New Orleans, provate a convincermi a trasferirmi!!! Raccolgo i pezzi, pulisco il fango che ho dentro. Asciugo l'anima. Vedo l'azzurro del cielo, ma scruto l'orizzonte in cerca delle prossime nubi scure. Che arriveranno ancora, prima o poi…..
Solitamente si cerca aiuto, in situazioni simili. Un SOS quasi obbligato. E forse anni fa mi sarei comportato così. Ora, invece, piego la testa, mi raccolgo, e stringo i denti. Funi lanciate in mio soccorso, tante. Rumore di sms, mail, commenti, tutto intorno. E io osservo, in silenzio. Annoto, memorizzo, catalogo. Prima o poi darò risposta a chi ha domandato, a chi ha lanciato, a chi c'è stato. Ora socchiudo gli occhi. Sono stanco. Anzi, esausto. Ho remato contro per giorni, il mio corpo, e la mia mente, reclamano riposo. Se solo riuscissi ad ammaestrare il mio cuore………..
Calma apparenteultima modifica: 2005-11-09T23:47:28+01:00da coccolexchicco
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “Calma apparente

  1. Cosa?? Cosa leggono i miei occhi?? Ammaestrare il cuore?! Ma dàiiii!!! Sei stanco, ok. Hai faticato, ok. Sei stremato, ok. Ma non mollare, Friendo. Tutte le cose belle che hai dentro, reclamano per venire fuori. Lasciati andare e vedi quello che succeede. Hai visto mai che ti senti meglio e libero? 😉 Un bacione, il più affettuoso che ho. :* Ti voglio bene.. M.

  2. Caro Luca, ti leggo, ci sono. Presa da mille cose e forse dovrei fermarmi e invece tiro dritto e sbaglio. E ne sto pagando le conseguenze. Anche tu vedoche sei bello incasinato ma forse tenersi tutto dentro non paga… no non paga. Perchè poi ti fai ancora più male. Io ne so qualcosa. Ti stringo forte. Ale

Lascia un commento